Mai fino a questo punto

Come sapete l’agricoltura è un tema che ha sempre stimolato le riflessioni del vostro. Basta cliccare sulle tag Agricoltura o Ogmdi questo blog e dare un’occhiata. Premetto questo per dire che la lettura di questa notizia, stamattina, mi ha messo davvero di cattivo umore.

Anni di lotte, il tentativo di creare filiere e piccole economie, nicchie più o meno estese, basate sulla sostenibilità, sul rispetto dell’ambiente, sul gusto, sulla cultura locale, spazzati via dall’interesse delle lobbies agro-chimiche, che sempre più dominano gli sconfinati deserti agricoli di un mondo rurale sempre più triste.
Che l’agricoltura industriale vivesse in una bolla tutta sua, iperprotetta, stradrogata (in every sense), e vigilata dai poteri forti, lo abbiamo sempre saputo. Mai avrei creduto fino a questo punto.


Annunci

Un pensiero su “Mai fino a questo punto

  1. Magari non diventeranno illegali ma insinuare il dubbio, diffamare, sono passi semplici e per innescare tarli nell’opinione pubblica a favore delle “sicurissime”, perfino sterilizzate, produzioni alimentari dell’agro-industria. E’ una tattica descritta da Vandana Shiva come più volte ripetuta in India, fino ad orientare l’opinione pubblica (e le pratiche agriocole) verso l’abbandono di alcune cultivar autoctone-di alto valore sociale nutritivo- a favore di semenze ad alta resa (ovviamente con metodi e apporti intensivi).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...