Nuovo pericolo scampato

Immagine tratta dal blog "Brianza Centrale"

Un nuovo attacco sventato al limite. E sappiamo già che, nonostante in Italia e in Europa siano (quasi) tutti contrari, ci proveranno ancora e ancora. Nel consueto silenzio, giovedì 28 gennaio 2010 avrebbe potuto essere il giorno del via libera (in questi anni già progettato e rimandato più volte) alla coesistenza tra colture agricole Ogm e colture tradizionali. Una scelta che, come spiegavo in tempi non sospetti, avrebbe significato l’estinzione delle consuete forme di agricoltura e campo libero alle grandi multinazionali agrochimiche e alle loro sementi brevettate. L’idea di questa apertura alla coltivazione in pieno campo, si legge in rete (c’è anche un gruppo in facebook), sarebbe stata figlia di un accordo per la diffusione delle colture geneticamente modificate frutto di una supposta intesa tra regioni e governo.
Fortunatamente, tredici delle venti regioni italiane, guidate dall’Emilia-Romagna, si sono dichiarate Ogm free facendo saltare (per ora) l’accordo.

Sarebbe stato un soprendente colpo di scena, che mi avrebbe sorpreso e deluso. In particolare, perché penso l’attuale Ministro all’agricoltura Zaia persona abbastanza sensibile all’argomento.

Annunci

Un pensiero su “Nuovo pericolo scampato

  1. Già caro Alfio ma non dimenticare che il nostro bravo ministro ha già la testa alla sua amata Regione Veneto…. (che tristezza! ma questa è serietà?)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...