Perfect day

Oggi mi accontento di mettere in fila il sommario del tg regionale: Formigoni riammesso – trascurando qualche regola, che sarà mai! – alle prossime elezioni; proteste a Brescia per i tagli alla scuola pubblica che costringeranno i genitori a pagarsi del personale extrascolastico per tappare i buchi provocati dalla “riforma” Gelmini; a Milano, clochard colpito a morte con un manganello e un cacciavite da tre ventenni di buona famiglia; presso la città della moda inizia la settimana della pelliccia: quarantamila euro il capo più costoso; sempre a Milano, raduno internazionale degli esperti in ufologia. E la cosa bella è che non sto scherzando.
Uno dei tratti caratteristici di questi tempi è che, in qualche modo, sono tristi. Non so se è una sensazione solo mia o dei comunisti dei centri sociali che non ridono mai e sono sempre impegnati, ma, a vederla così, questa volta, pare ci riguardi un po’ tutti.

E’ un po’ di giorni che ci sto pensando, a dire il vero: guardandola da vicino, la tristezza, non ci si capisce molto, e forse non è neanche il sostantivo corretto con cui chiamare questa cosa qui che ci succede. Di certo, nascono alcune domande a cui vorrei dare risposta e su cui vorrei provaste a ragionare anche voi.
Andando per gradi: sono o non sono tempi tristi? sono più tristi di ieri? se sì, perchè? da dove arriva, se c’è, la tristezza? è in noi e nel nostro modo di vivere? o deriva dal contesto sociale, politico, economico in cui viviamo? è forse colpa della televisione che ci propone il peggio?

E poi: ci lamentiamo costantemente del presente, ma sapremmo dire con esattezza cosa vorremmo cambiare? pensiamo di poter fare qualcosa per migliorare la nostra condizione? e, se sì, lo facciamo?

Siamo soddisfatti? davvero? ci va bene così?
Come diceva il compianto Lévi-Strauss, spunti buoni da pensare durante la vostra domenica (è proprio vero e questo lo conferma: noi
secondo una navigata definizione – comunisti dei centri sociali siamo tristi).


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...