Il ‘sentierone’ è completo!


Ieri, sfidando un gran caldo, abbiamo portato a termine la seconda tappa di quello che potremmo chiamare ‘Sentiero dei quattro parchi’: da Arcore a Lecco attraverso la Brianza che non vediamo mai.
In poco meno di venti chilometri, quelli che separano Olgiate Molgora – dove la nostra camminata si era arenata qualche giorno prima, causa pioggia – da Lecco, abbiamo incontrato boschi, piccole frazioni, paesaggi bellissimi e, fortunatamente, un po’ d’ombra.

Approfitto per ricapitolare di seguito donde è nata l’idea e perché ci sembra opportuno promuoverla.


L’iniziativa nasce dalla collaborazione di due associazioni: l’Associazione per i Parchi del Vimercatese ed il Gruppo Valle Nava di Casatenovo.
L’obiettivo è quello di lanciare una proposta concreta legata al turismo di prossimità, un trekking di due giorni capace di far scoprire (o ri-scoprire) la bellezza del territorio della Brianza lecchese che, al contrario di quanto si è portati a pensare, rivela ancora scorci paesaggistici e ambienti naturali di pregio.



Lo abbiamo voluto chiamare “Sentierone dei quattro parchi”, perché partendo da Arcore è possibile attraversare il territorio di ben quattro parchi lombardi, nell’ordine: il Parco dei Colli Briantei il Parco regionale di Montevecchia il (ci auguriamo) futuro Parco del San Genesio ed infine il Parco del Monte Barro.



Un percorso che parte dalla pianura e tramite due tappe da 20 km circa attraversa le prima colline di Camparada, Montevecchia, Olgiate per poi salire ancora fino all’eremo del San Genesio, proseguire in cresta al Monte di Brianza, fino a discendere su Galbiate, dal cui abitato ci si dirige verso San Michele aggirando la vetta del Barro e planando sino al lago, a Lecco.



Perché cercheremo di promuovere questo percorso? Domanda legittima. Perché crediamo che per salvaguardare il territorio occorra innanzitutto conoscerlo. Il trekking nasce per questo: conoscere la Brianza che non ti aspetti, a piedi e con il treno.



Inoltre, in coerenza con lo statuto delle associazioni che lo promuovono, un secondo obiettivo è quello di rilanciare il corridoio ecologico che dalla piana del vimercatese arriva, attraverso i 4 parchi, sino al lago di Lecco. In particolare, un obiettivo a breve termine è quello di promuovere la creazione del Parco del San Genesio, un Parco locale (PLIS) già previsto, ma che a causa dell’opposizione di una parte politica presente nei comuni coinvolti non ha ancora visto la luce. In proposito, si veda la meritevole attività svolta dal Club alpino italiano di Calco per promuovere la creazione del parco, attività che le due nostre associazioni appoggiano pienamente.



Il trekking sul ‘sentierone’ prevede un pernottamento in una delle strutture presenti nel Parco di Montevecchia o nei paesi limitrofi (Rovagnate, Olgiate) e permette ad una famiglia o a un gruppo di Milano di arrivare in treno sino ad Arcore e da qui compiere le due tappe per poi ritornare nuovamente in città con il treno da Lecco.



Si tratta di una proposta concreta e sostenibile tanto che abbiamo già preso contatto con alcune realtà di Milano per promuoverla come percorso turistico ‘di prossimità’. A breve potrebbero nascere un sito dedicato e una mini-guida.



Annunci

Un pensiero su “Il ‘sentierone’ è completo!

  1. Assolutamente paesaggi fantastici! Amo la verde brianza e amo i brianzoli, popolo fiero di lavortatori incalliti! Vi pregherei di tenermi informato riguardo escursioni alle quali vorrei partecipare se fosse possibile!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...