Nel mare ci sono i coccodrilli


Durante il viaggio da mare a mare, ho letto un libro, uno di quelli con la elle maiuscola. L’ho incontrato per caso, lungo il percorso, in una libreria croata e l’ho letto nel tempo che si impiega per navigare da una sponda all’altra l’Adriatico. S’intitola ‘Nel mare ci sono i coccodrilli’, narra di un ragazzino afghano e dei suoi tentativi, sempre più disperati e inverosimili (detto senza ironia alcuna),  di trovare un paese migliore, una condizione di vita, non più dignitosa, semplicemente ‘umana’.
Lui, Enaiatollah – afghano, oggi quasi ventunenne -, racconta gli anni trascorsi tra lavoro nero, clandestinità, imbarchi, sbarchi, espulsioni e schiavitù a Fabio Geda, che mette tutto per iscritto con misura e conservando bella spontaneità. E’ scritto bene, bene davvero: come vorrei potessero essere scritti più libri oggi.
Pagine leggere e profonde, in un solo tuffo. Senza retorica, senza retropensieri. Una storia che si racconta e non rivela altro che se stessa.
Un libro che, se volessi forzare la mano, direi, poi, ci obbliga ad essere felici.


Franchi, su Lankelot, mi trova d’accordo e dice così:
“Non è sempre vero che dalla narrativa si può imparare qualcosa. Vero è che quando accade si ha la sensazione che leggere serva, concretamente, a qualcosa: che non sia un’attività rilassante o una sorta di più o meno evoluto intrattenimento, come oggi il profluvio di insulse pubblicazioni di genere vorrebbe farci credere, ma un’attività intellettuale di primo livello. Quando accade si ha la sensazione di riuscire a orientarsi meglio nella realtà; di aprire gli occhi su quanto sta avvenendo nel mondo, e nel nostro paese; quando accade, come in questo caso, si sente il desiderio di accogliere con diversa partecipazione (vorrei scrivere: “fraternità”) le persone in fuga dalle loro terre originarie. “Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari” è un romanzo che insegna quanto drammatica, dolorosa e coraggiosa sia stata la vita di certi immigrati clandestini, qui in Italia”.

Peraltro, per chi volesse approfondire e saperne di più, Enaiatollah e Fabio saranno presenti a Parolario il prossimo giovedì sera. Qui, l’intero programma della manifestazione.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...