Sull’aumento delle tariffe legate al servizio idrico

Diverse persone mi hanno scritto chiedendo lumi circa l’aumento delle tariffe relative al servizio idrico. Pare il caso allora di estendere una minima risposta collettiva.
Il passaggio dalla gestione comunale a quella intercomunale del sistema idrico è un obbligo di legge, la stessa legge che oggi obbliga peraltro a cedere la quota di maggioranza a un privato, indi a realizzare una privatizzazione del servizio.
A Lecco, almeno per questo aspetto, ci si è tutelati creando una società di gestione intercomunale e totalmente pubblica, vincolandola a questa forma per almeno due anni, in attesa che il quadro normativo nazionale si componga definitivamente e si abbia modo, come richiesto da una larga parte della popolazione, di ridiscutere la norma che impone la cessione di quote in mani private.
L’aumento tariffario è legittimo e necessario se si tiene conto che le tariffe nel settore idrico sono state ‘bloccate’ per anni. Questo ha fatto sì che i precedenti consorzi di gestione, nell’ultimo decennio – per via dell’aumento dei costi e con il passaggio dalla Lira all’Euro – abbiano lavorato in perdita per via di tariffe inadeguate e, quel che più conta, inadeguabili. In Italia, e così nel lecchese, avevamo tariffe dell’acqua pubblica piuttosto contenute rispetto alla media dei principali paesi europei.
Una nuova tariffa riporta la situazione alla normalità e consente di riprendere gli investimenti sulla rete idrica che con anni di manutenzioni ridotte al minimo ne ha certo bisogno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...