La RSA di Arcore e gli ambientalisti farlocchi

il luogo prescelto per la localizzazione dell'RSA

Per quanto rimanga ancora – ahinoi – apertissima, la vicenda della residenza per anziani di Arcore si complica.
Riassumo brevemente per chi s’è perso i passi precedenti: durante lo scorso autunno l’amministrazione arcorese decide di localizzare la nuova RSA all’interno del Parco dei Colli Briantei, se l’ubicazione fosse confermata verrebbero rasi al suolo 4 ettari (tantini per una casa di risposo) di uno dei più importanti tratti di bosco nel territorio di Arcore. Le associazioni ambientaliste della Brianza chiedono  un ripensamento e un incontro per parlare della vicenda e provare a immaginare soluzioni alternative, che ci sono. L’amministrazione – che non ha mai brillato per capacità di ascolto e coinvolgimento – nega l’incontro restituendo un brutto commento, in cui l’assessore all’urbanistica Firmo da dei ‘farlocchi’ a tutti i membri delle associazioni brianzole che tutelano il territorio. Gli ambientalisti scrivono allora ad Allevi, presidente della Provincia di Monza e Brianza, sperando che come già in altra occasione la Provincia si dimostri più attenta dei suoi Comuni alla tutela del territorio brianzolo. Dopo alcuni giorni ecco arrivare, sinceramente inatteso, l’altolà da parte dell’assessore provinciale al territorio Antonino Brambilla. Che per una volta questi farlocchi degli ambientalisti abbiano visto lontano?


Annunci

4 pensieri su “La RSA di Arcore e gli ambientalisti farlocchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...