Il consumo di suolo avanza, i parchi no


Nella vicina provincia di Monza e Brianza le aree cementificate hanno oltrepassato quelle libere: 207 chilometri quadrati contro 198. Questo dovrebbe essere uno dei primi problemi da affrontare all’interno di un’agenda politica seria. Qui dentro, infatti, confluiscono tanti altri discorsi: salute, benessere, stabilità dei suoli, biodiversità, armonia sociale. Gli amministratori locali, tuttavia, presi a equilibrare i loro bilanci sempre più impossibili, non sembrano particolarmente sensibili al suono d’allarme lanciato da studi e articoli che si susseguono sempre più frequenti. Della – non rosea – situazione lecchese avevamo già parlato qui.


Nel frattempo, ond’evitare futuri intoppi, Regione Lombardia si porta avanti e mette le mani sui parchi con la nuova proposta di legge approvata questo pomeriggio dalla giunta regionale. Tra le novità la Regione prevede l’azzeramento degli attuali consigli di amministrazione dei parchi nominati dai comuni, la nomina da parte della giunta regionale dei direttori dei parchi e via di seguito.

Meno male che son federalisti, altrimenti avrebbero riabilitato il politburo.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...