Paesaggio e vivere civile


Vi suggerisco di leggere questa interessante intervista a Salvatore Settis, sul tema del consumo di suolo e del degrado del paesaggio italiano. Uno dei temi di politica ambientale che, a mio modo di vedere, è da trattare con maggiori rapidità e serietà specie nel nostro paese. L’Italia ammalata di una malattia virulenta e invasiva: la cementificazione senza un’ottica, un ragionamento, una logica, alle spalle.
Infondo all’intervista, Settis rilancia sul tema dell’importanza del paesaggio e del recupero del suo valore civile, quasi ad aprire a una speranza possibile: un ritorno di consapevolezza che già si avverte nell’aria. ‘Il paesaggio rappresenta una cartina di tornasole, un test per intendere come il cittadino vive se stesso in rapporto all´ambiente e alla comunità che lo circondano. L’opposizione cresce: ovunque sorgono comitati di cittadini, che scavalcano la mediazione dei partiti, attivano forme di rappresentanza nuove, acquistano competenze, manifestano, vanno al Tar e vincono. Si muovono con passione e abilità politica’. Sperem.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...