Passi indietro


Apprendo questa mattina che dal prossimo 14 marzo 2011 il casatese non avrà più alcun mezzo di trasporto pubblico di collegamento con Milano durante i giorni festivi. La famosa linea di D-80 (Oggiono – Monza) che tanti di noi hanno utilizzato e utilizzano per motivi di studio, lavoro, svago, verrà completamente cancellata per domeniche e assimilabili.
E’ una decisione grave, che apre ad un futuro che sà sempre più di passato, una notizia che mi lascia di stucco per almeno due ragioni.

La prima è legata ai contenuti della decisione: si tratta di un taglio grave ai danni di quella che è la vera e propria colonna vertebrale del trasporto pubblico lecchese, l’asse di collegamento nord-sud che porta tutti, lavoratori, studenti, casalinghe, verso la linea ferroviaria, verso Monza e Milano, verso il centro. Mi chiedo sulle linee minori quali effetti possano aver comportato questi tagli e ridimensionamenti! Inoltre: tagliare domeniche e festivi significa togliere mezzi pubblici proprio nel giorno in cui questi hanno una particolare funzione sociale: trasportare badanti e ruoli similari che di domenica hanno il loro giorno libero forzato spesso riempito da raduni nel centro di Milano. Con loro, ovviamente, anche studenti che vogliono passare un pomeriggio a Monza o fruitori di mostre, eventi, iniziative che vogliano recarsi a Milano.
La seconda ragione è legata al modo in cui la decisione piove sulla testa dei cittadini e delle amministrazioni che li rappresentano: l’assessore provinciale alla mobilità Franco De Poi informa in una breve nota che, a decorrere dal 14 marzo, entreranno in vigore alcune modifiche dell’orario invernale per le linee di trasporto pubblico interprovinciale, a seguito di riorganizzazioni rese necessarie dal nuovo assetto economico del comparto del trasporto pubblico (leggi: tagli al trasporto pubblico effettuati da Regione Lombardia). Nessun coinvolgimento, nemmeno un tavolo istituzionale in cui condividere con i primicittadini le cattive notizie e l’avverso destino.
Andando ad analizzare i nuovi orari si può effettivamente riscontrare il totale azzeramento dei collegamenti pubblici nei giorni festivi in parecchi comuni della Brianza, oltre che una più generale riduzione delle corse settimanali.
Come Amministrazione abbiamo chiesto l’immediata convocazione della Conferenza dei Sindaci e la richiesta di incontro urgente con l’Assessore provinciale per una valutazione di questa scelta che , così com’è, porterà gravi conseguenze per i cittadini e per l’utenza.

Annunci

Un pensiero su “Passi indietro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...