Verso i referendum

Dopo la scelta – infausta – di separare le elezioni amministrative dal referendum (posizionandolo ad hoc nel primo week-end dopo la fine delle scuole, quando insomma l’Italia si mette in autostrada per raggiungere mari e monti), il governo le prova tutte, cambia tattica e, dopo una martellante serie di ‘andiamo avanti a tutti i costi’, ora lancia una moratoria per far rientrare i toni allarmistici accesi dalla catastrofe giapponese. Probabilmente la scelta deriva dal fatto che c’è molta paura del quorum, della piena espressione democratica e del fatto che questa possa minare alla base i grandi accordi tra governo e lobbies dell’energia (di cui il governo, giova ricordarlo, è azionista).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...