Referendum live blogging

23:30 – Si chiude qui il live blogging con cui abbiamo seguito uno degli eventi politici più importanti degli ultimi anni. Prima di salutarvi, mi limito ad indicare che, oltre ad una batosta per il centro-destra, questo referendum contiene un messaggio per il centro-sinistra: si vince quando si propone un modello realmente alternativo di società. Esattamente quello che la sinistra non fa da anni. Continueremo a fare finta di niente o finalmente daremo un segnale forte, raccogliendo l’eredità più vera dello spirito referendario?
Ringrazio tutti coloro che qui, a Casatenovo, hanno dato una mano per la riuscita di questo referendum e voi per l’ampio seguito che avete realizzato in questa lunga cavalcata via web.

18:00 – Berlusconi: ‘Accogliere pienamente responso referendum‘. Dimssioni!

17:50 – Veronesi: ‘Grave per Italia rinuncia a nucleare’. E’ difficile far capire qualcosa ad un uomo quando il suo stipendio dipende proprio da questo suo non riuscire a capire.

17:45 – Quagliariello: ‘C’è illegittimo accanimento’. Ma è il giornalista che ha sentito male.

17:30 – Cicchitto: ‘Nessuna ricaduta sul governo‘. Faccia da quorum?

17:15 – In rete si parla di ‘Legittimo godimento’. Che la festa abbia inizio!

17:00  – La provincia di Lecco prima in Lombardia, bravi ai comitati e alle associazioni che si sono spesi per la buona riuscita del referendum e ai cittadini che dimostrano di essere più intelligenti di chi li governa.

16.30 – Una raffinata esegesi al risultato: è la vittoria della gente che si è rotta i c. (cosiddetti?) di una politica che va costantemente contro l’interesse generale e a favore dell’interesse di pochi. La vittoria dei comitati, delle associazioni e dei cittadini, arcistufi di politicanti e nomenklature che non danno risposte e tolgono pure il gusto.

16:15 – Gli amici del nucleare stanno già preparando le valigie per la Romania.

16:00 – Mentre il governo cerca tutti i sinonimi edulcoranti per sostituire la parola ‘disfatta’ pare che il risultato nazionale si attesti al 57,1% e i ‘sì’ superino ampiamente il 90%.

14:58 – Ai seggi casatesi accorrono ancora cittadini. Ma davvero.

14:00 – Ad Arcore ci dicono superato il 50%. Però ancora trattengo le risate.

13:00 – A Casatenovo tutti i seggi tranne due sono arrivati al quorum. Il dato più basso registra un’affluenza al 44%  (Crotta) quello più alto al 65% (Valaperta). Speriamo nella pausa pranzo brianzola per consolidare il risultato.

12:00 – Nel mattino Maroni annuncia che il quorum è stato raggiunto senza alcun dato ufficiale alla mano, solo per disincentivare altri a recarsi alle urne. L’ultimo di una serie di escamotage incredibilmente tristi e irrispettosi. Intanto B. dice che non è un test su di lui (no, certo) e che rinuncia al nucleare.

giorno due

23:45 – Ora stacchiamo e ci guardiamo un bel film. Riprendiamo domani pomeriggio, passo dopo passo.

23:00 – Ha votato il 41,1% su scala nazionale. Atteso un risultato superiore al 52%, se così fosse chiuderemmo la partita con o senza voti all’estero. Nel 2003 per i referendum alle 22 voto’ il 17,5% ed il dato finale fu del 25,9%. Nel 2005 alle 22 voto’ il 18,7% ed il dato finale fu del 26%. Nel 2006 alle 22 voto’ il 35% ed il dato finale fu del 53,8%. Nel 2009 alle 22 voto’ il 16,7% ed il dato finale fu del 24,2%. Se, per ipotesi, nessun italiano all’estero avesse votato, il quorum sarebbe raggiunto con un’affluenza del 53,5% (fonte Agi).

22:45 – Lecco, dato definitivo di oggi: affluenza al 43,84%. Casatenovo è al 47%. Sono molti i comuni della provincia che hanno superato o sono vicini al quorum.

22:30 – Con i dati provenienti dai 3/4 dei Comuni affluenza al 40,8%.  A Roma diversi municipi già sopra il quorum.

22:00 – In due ore l’affluenza nazionale è salita di 10 punti percentuali.

21:00 – Mentre Scalfari ricorda a chi non lo ha ancora fatto perché domani è importante andare a votare, gli esperti sostengono che i dati sull’affluenza sono positivi.

20:00 – Live dal seggio 4 di Casatenovo. Marta Picchi (nella foto) porta bene.

18:30 – Si parte per un giro seggi e controllare il polso della situazione.

17:30 – Mi dicono a Casatenovo più di un seggio al 30%. Avanti così.

16:00 – Ansa: “La consultazione degli archivi del Viminale dice che quando la prima rilevazione dell’affluenza alle urne è stata a due cifre, come nel caso di oggi, si è sempre raggiunto il quorum. Che si sia votato in un giorno solo o in due; che sia andati alle urne solo in Italia o che sia stata data opportunità anche agli italiani all’estero, il dato finale è rimasto omogeneo: il quorum è stato sempre superato“. Sperem.

14:45 – Dopo aver convinto anche la nonna, mi sono recato alle urne e, forse per la prima volta senza turarmi almeno una narice, ho votato. Al mio seggio, alle ore 14.30, affluenza al 16,5%.

13:00 – L’ultima volta che si sfiorò il quorum, nel 1999, la mattina avevano votato il 9% degli aventi diritto, e si votava solo di domenica. A una prima analisi dei flussi elettorali messi a confronto con i precedenti referendum, l’11% abbondante di oggi pare un’ottima notizia.

Tutto è iniziato così:

Annunci

3 pensieri su “Referendum live blogging

  1. al mio seggio stamattina alle nove e trenta c’era un bel via vai.
    anche a mezzogiorno, quando ci è andata mia figlia. anche nel pome, quando ci è andato mio marito. adesso ci va mio figlio.
    speriamo sia stato così dappertutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...