La pecora di zolfo

Oltre che a esser bella Cracovia è piena di storie che per me son simbolo di una cultura. Adesso ve ne racconto una che mi han detto oggi.
Tempo fa il re Krakus fece edificare un castello sulla collina di Cracovia. Solo che appena terminato si accorse di averlo fatto costruire sopra la grotta di un drago che da tempo abitava sulla collina e che, giustamente, lì per lì, si incazzò e non poco. Dato che questo qui infuriato prese ad andare in giro a mangiare la gente nei dintorni di Cracovia, dopo un po’ il re si vide costretto a farlo fuori.
E allora uno si chiede, come avrà fatto a farlo fuori? Uno se lo chiede e poi quando lo scopre capisce che quella lì, non ci son dubbi, è proprio una storia dell’est.
Il re fece prendere una pecora, la fece riempire di zolfo e, appiccato il fuoco, fece correre l’animale in fiamme nella grotta del drago. Il drago, che, si sa, non è bestia di mezze misure, inghiottì la pecora in un sol boccone. Poi dopo, al drago, ovviamente, gli venne un po’ di bruciore di stomaco, data la pecora in fiamme e lo zolfo, volò al fiume e bevve, bevve fino a scoppiare.
E niente, oggi a Cracovia potete visitar la caverna del drago e vi raccontano questa storia qui.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...