Diario del primo giorno di maturità 2012

La prima domanda questa mattina, dopo un’ora di litigi assicurata dal Ministro Profumo e dal suo vezzo di toglierci gli uomini in divisa e farci arrivare le tracce attraverso un (dis)funzionalissimo programma online è stata: ma tutti quei carabinieri coinvolti negli esami di maturità adesso, stamattina, poverini, cosa staranno facendo?
Poi mentre aspettavo in fila di poter fotocopiare le tracce, quelle arrivate con ritardo dal web e che prima le portavano i carabinieri, le ho lette. Le ho lette e ho pensato a Mario Monti: la crisi, la difficoltà di avere vent’anni, l’olocausto, il labirinto. Le ha scelte lui, secondo me. Pieno grigio bocconiano. Mettici che la nostra scuola può vantare una (originalissima) vista camposanto, che poche altre, e il quadro è presto fatto.
Dopo una mezzoretta ho iniziato a passare tra i banchi. F. si gira e mi fa: Prof “un’altra” con o senza apostrofo? Lì ho capito che eravamo a cavallo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...