Da bravi

“Sono stato così bravo. Sono stato così maledettamente bravo. Ero bravo all’asilo. Ero bravo alle elementari. Ero bravo alle medie. Al liceo ero bravo da fare schifo, non solo negli studi, ma anche socialmente. Ero bravo senza essere un secchione, senza essere quello che studia solo per l’interrogazione, a volte ero ribelle e impertinente e trattavo i miei professori al limite del consentito, eppure ero il preferito, e per riuscirci uno deve essere bravo fin quasi da fare schifo, me ne rendo conto adesso. Studiavo da bravo e avevo una bravissima fidanzata che ho sposato da bravo circondato da bravi amici dopo che mi era stato offerto un posto così da bravo che non ha fatto che spalancarmi le porte ad altri posti da bravo. Poi abbiamo avuto dei figli con cui siamo stati bravi, abbiamo trovato casa e l’abbiamo sistemata da bravi. Non ho fatto che girare in tondo a questa bravura per anni. Mi sono svegliato dentro. Ho respirato bravura e a poco a poco ho perso la mia vita. E’ così, me ne accorgo adesso. Perfino quando sono solo e ho deciso di non essere bravo, sono bravo. È una malattia. Dio non voglia che i miei figli diventino bravi come me.”

Vita con l’alce,   Loe Erlend,   Iperborea.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...