Don Giorgio De Capitani e la censura all’interno del mondo della Chiesa

Apprendo che la Curia di Milano, con modi gentili, ha provveduto a rimuovere (a partire dal prossimo settembre) Don Giorgio De Capitani dai suoi compiti nella parrocchia di Monte di Rovagnate. Una notizia che fa male, e non solo sul piano personale.

Da ormai qualche anno ho trovato in Don Giorgio una delle voci più stimolanti all’interno del panorama culturale che si offre a chi vive in Brianza. Non solo per la sua lettura critica delle Scritture, ma anche per i numerosi spunti di riflessione sulla società in cui ci muoviamo. La prima volta che l’ho sentito ho avvertito un messaggio ricco di senso, acceso, vivo, vero, che faceva pensare, nel bene e nel male, accendeva discussioni e con esse ragionamento, lettura critica del presente.
Tac, silurato. Un’ulteriore conferma della mia distanza dalla struttura ecclesiastica.

Concordo con quanto scrive Alberico Fumagalli e invio tutto il mio sostegno morale a Don Giorgio, nella speranza che le alte sfere nel frattempo riflettano opportunamente.

PS. Qui, trovate la lettera che ho inviato alla stampa locale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...