Invece mi agito un po’

Domani inizio.
Un altro inizio.
Qualche dozzina di occhi nuovi davanti.
Un ritorno. Non come altri, ma pur sempre con quel colore lì di tramonto.
Il mio corpo non è più abituato.
Sono abituato ai sentieri adesso.
Sono sempre in un certo imbarazzo quando ritorno.
Muri chiusi e luci d’albume.
Preferivo il mare.

Quando ero piccolo e fino alla prima superiore il primo giorno di scuola era nausea. Stavo bene sporco di sabbia e sale, aggrappato agli scogli.
Dalla seconda superiore alla fine dell’università il primo giorno aveva un non so che di esotico, come un giardino ritrovato.
Da quando sono dall’altra parte, il primo giorno arriva dopo una certa insonnia. Notte petulante gola dei fantasmi.

Spero sempre di essere diventato vecchio abbastanza. E ogni volta invece mi agito un po’.
Poi passa.

scuola

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...