Rumiz

20150226-rumiz-sironi

Eccomi qui con Paolo Rumiz; scrittore di viaggio di quelli che, di solito, leggo in classe ai miei studenti.
In occasione del suo passaggio a Monza, sono tornato, dopo tanto tempo, a scrivere qualcosa per Vorrei.

Alla mano, tranquillo, di quella tranquillità di chi ha abitudine a viaggiare scomodo e si sente in vacanza quando la vita torna alla normalità. Ho proposto di sederci in corridoio su un vecchio divano, in mezzo alla gente che lentamente entrava e riempiva il teatro. Ha accettato l’invito, si è seduto e ha risposto  alle domande con lentezza, nonostante lo aspettassero sul palco, nonostante il via vai che avevamo attorno. Abbiamo parlato per più di venti minuti con il mio ginocchio sinistro che toccava il suo destro. Strano violare la “distanza sociale” e a suo modo significativo.

Buona lettura.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...