5 maggio

DSCF5138

Sciopero del mondo della scuola, 5 maggio. E’ stata una bella giornata, viva.
Spero che la grande partecipazione e unione di oggi non vengano stupidamente, e per l’ennesima volta, bollate con l’etichetta di resistenza al cambiamento. Io sono il primo a cercare miglioramenti quotidiani. Ma cerco visioni e strumenti per un cambiamento serio, profondo, vero, senza slogan, con sobrietà e competenza; la promozione di una scuola che sia laboratorio di cittadinanza, argine al laissez-faire dilagante, culla di pensiero critico.
Una scuola che non forma soldatini pronti alla guerra, ma persone che sappiano interrogarsi sul loro prendere o meno parte alle guerre che gli vengono proposte. Che sappiano distinguere le battaglie giuste, da quelle che no.
Le proposte della Buona Scuola sono piccole e presentate con tono arrogante: vanno dalla parte opposta. Alcune delle ragioni le ho spiegate dettagliatamente ieri e vi rimando a quelle.
E adesso calate le bandiere e gli slogan governativi si riprenda una discussione seria (non a quiz e crocette) delle necessarie misure di manutenzione dell’esistente.

Annunci

Un pensiero su “5 maggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...